Attualmente

 
La popolazione è consapevole dell’importante contributo che i grandi laghi danno all’approvvigionamento energetico nazionale. Meno noto è invece il fatto che nell’ambito dell’idro-energia si nasconde a tutt’oggi un notevole potenziale inutilizzato, in particolare non nei progetti di grandi dimensioni, bensì nelle piccole centrali idroelettriche. Sono poco sfruttati in particolare i salti idrici delle condotte d’acqua potabile nei vari comuni montani d’Italia. Gli impianti idroelettrici alimentati da acqua potabile sfruttano l’energia prodotta dal salto tra captazione alla fonte e serbatoio di carico. Non limitatevi a utilizzare l’energia elettrica, bensì impegnatevi anche a produrla!