Una centralina in cinque passi!

 
Autovalutazione: il prodotto tra litri di acqua che passano attraverso la condotta in un secondo e la differenza di quota tra opera di presa e bacino è maggiore di 6000? Allora può valere la pena di pensarci sopra …

Consulenza con esperti: per togliersi gli ultimi dubbi e per verificare gratuitamente, con l’aiuto di Energia Pura, se vale la pena oppure no proseguire con il progetto.

Analisi approssimativa: se dalla verifica risulta che il progetto abbia potenzialità, bisogna sviluppare un’analisi di massima per valutare la tecnologia da utilizzare, definire il piano d’investimento e calcolare il ricavo  realizzabile. Energia Pura esegue a proprie spese tale analisi.

Progetto di massima e contratto preliminare: se dall’analisi preventiva risulta che il progetto ha delle potenzialità, si stipula un contratto di collaborazione temporaneo , in base al quale Energia Pura sviluppa a proprie spese un progetto di massima, attraverso il quale il comune può richiedere la concessione di derivazione per usi idroelettrici presso le autorità competenti.

Contracting: una volta ottenuta l’autorizzazione in questione, segue la stipula dell’accordo definitivo di contracting tra il comune ed Energia Pura. Dopodiché si procede alla realizzazione dell’impianto.